NUOVA UMANITÀ

 

No, non è un caso,

IO ne sono assolutamente persuaso,

questo è il momento …

in cui lo spirito … d’ogni tradizione …

è destinato a morire …

per favorire il naturale cambiamento …

verso l’evoluzione …

 

È ciò che sta accadendo,

interiormente, a tanta gente …

che sta accettando la sconfitta

della non affermazione delle idee

elaborate dall’inconsapevole mente …

 

Evidentemente limitanti,

in quanto settarie …

e perciò opposte all’Unitarietà

indispensabile per poter costruire

UNA moderna civiltà …

 

Non serve a niente

intestardirsi nel provare a ripristinare

modi di vivere appartenuti a superate società …

meglio, sarebbe, concentrarsi sulla ri-scoperta

della vera individualità …

l’unica in grado di accompagnare chiunque

nella ricerca della personale verità …

 

… che attende … pazientemente,

di potersi manifestare apertamente,

successivamente all’abbandono dell’egoità

che ancora cela l’importanza della polarità …

 

L’AVVERSARIO

 Nella confusione che attualmente “invade l’occidente”, potremmo scorgere la fine di un modo di pensare, il segno precursore del momento in cui le varie “tradizioni” s’incontrano in spazi sempre più ristretti, favorendo il confronto d’idee culture, credenze … fino a trovare convergenze in grado di consentire la costruzione di un Nuovo Mondo capace d’ospitare la nuova umanità. Sembra davvvero essere giunto alla fine … chi cercava di fare proselitismo per assicurarsi la sopravvivenza … ora ciascuno segue solo i consigli della propria coscienza, la quale spinge verso la personale esperienza. Cosa che accade, inevitabilmente, dopo che ognuno avrà ricevuto la propria rivelazione, che spinge, inesorabilmente, a liberarsi di qualsiasi cieca obbedienza.

… <<Tutti i travestimenti, più o meno ipocriti, tutti i pretesti moralistici, tutte le dichiarazioni umanitarie, tutte le arti di una propaganda che nel caso opportuno sa farsi insinuante per meglio raggiungere i suoi scopi >> …

 … saranno sostituiti dal comune sentimento,

di profonda compassione,

eternamente legato alla sacrosanta verità …

che non necessita di alcuna istruzione …

 Sentimento … << che può essere contestato solo dagli ingenui o da coloro i quali hanno un qualche interesse in siffatta opera invero “satanica”, nel senso più rigoroso del termine (1).

(1)”Satan”, nella lingua ebraica vuol dire “l’avversario”, ossia colui il quale capovolge le cose e le assume in un certo qual modo all’inverso. È lo spirito di negazione e di sovvertimento che s’identifica alla tendenza discendente o “inferiorizzante”, “infernale” nel suo etimologo; quella stessa seguita dagli esseri nel processo di materializzazione secondo cui si è effettuato tutto lo sviluppo della civiltà moderna.>>

(Fonte: “Rene Guenon, “La crisi del mondo moderno”. Ed Mediterranee, introduzione di Julius Evola, pag. 139-140)

 

Detto in parole più semplici:

Satan”, cioè “l’avversario”,

è colui il quale …

si contrappone al cambiamento,

continuando a credere nel bene e nel male

(creando, forse inconsapevolmente, la conflittuale situazione

necessaria al mantenimento della superata tradizione)

poiché da ciò trae il suo sostentamento …

insieme all’egoico soddisfacimento …

Annunci

13 risposte a "NUOVA UMANITÀ"

  1. CHE CONFUSIONE!

    Qual è lo scopo del Vangelo?
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2017/10/26/e-scritto/

    Perché Gesù …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2017/07/31/labbandono-2/
    un povero Cristo
    https://amicidimauro.wordpress.com/2015/05/06/povero-cristo/
    lo ha annunciato agli uomini?

    E perché la Chiesa, in conclusione,
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/?s=conclusione
    lo annuncia a noi, generazione dopo generazione?

    “Ci piacerebbe rivolgere questa pur semplicissima domanda a un certo numero di cattolici, e vedere quel che ne verrebbe fuori. Una gran confusione, probabilmente.” …
    (Fonte: http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/teologia-per-un-nuovo-umanesimo/3558-vincere-la-concupiscenza)

    … “Bergoglio ha detto …
    (nella settima puntata del programma ‘Padre nostro’,
    andato in onda su Tv2000 il 6 dicembre 2017 alle ore 21.05):

    ‘Nella preghiera del Padre nostro,
    Dio che ci induce in tentazione
    non è una buona traduzione'”.
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2017/06/30/male/ !

    “Anche i francesi hanno cambiato il testo con una traduzione
    che dice ‘non mi lasci cadere nella tentazione’.
    Sono io a cadere, non è lui che mi butta nella tentazione …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2017/04/12/tentazione/
    per poi vedere come sono caduto …
    http://serpente-piumato.blogspot.it/2017/12/mesta-mente.html
    un padre non fa questo, un padre aiuta ad alzarsi subito.” …
    (Fonte: https://gloria.tv/article/mVXo4BjEYaJX3gXVzSkSSUj7Q)

    SCANDALO?
    … “Un vangelo tutto nuovo, radicalmente rivisto e “aggiornato”.
    Molti cattolici non lo riconoscono più, non vi trovano più dei punti di contatto con quello che hanno sempre amato e cercato di seguire, con quello che era stato trasmesso loro dai genitori e dai sacerdoti della loro fanciullezza; un vangelo che, sovente, li lascia perplessi, confusi, frastornati, e, non di rado, turbati, amareggiati, traumatizzati. Un vangelo che è divenuto motivo di scandalo” …
    (Fonte: http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/la-contro-chiesa/3555-sottomettetevi-a-dio)

    BUON NATALE!
    http://the-shield7.webnode.it/l/buon-natale/

    “Ci hanno provato in tutti i modi: trasformandola nella festa della luce e dei colori, in quella dei buoni sentimenti, sostituendo le immagini sacre con idoli pagani e commerciali. Ma alla fine tornano sempre lì: all’iconografia che fa del Natale il Natale” …
    http://www.lanuovabq.it/it/natale-cristiano-scimmiottato-e-la-pubblicita-bellezza

    “Rispondendo alla domanda di un giornalista francese, che gli chiedeva se per lui è più importante evangelizzare o dialogare, Francesco ha detto:
    «Prima distinzione: evangelizzare non è fare proselitismo.
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2017/06/26/proselitismo/
    La Chiesa cresce non per proselitismo, ma per attrazione, cioè per testimonianza. Questo lo ha detto Papa Benedetto XVI.” …
    (Fonte: http://www.aldomariavalli.it/2017/12/05/ma-perche-pietro-viaggia/)

    Dopo aver letto attenta-mente …
    sapete cosa ho capito su quella povera gente
    http://serpente-piumato.blogspot.it/2017/03/poveretti.html
    afflitta dalla noia?
    Probabilmente … è preda della …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2016/02/08/paranoia/
    😀

    Mi piace

  2. NOIA dici?
    … “La noia è uno dei più grandi problemi della vita dell’uomo. Nessun animale e nessun vegetale s’annoiano mai, come mai? Forse perché hanno mancato il naturale flusso della vita? Gli uomini si sono ‘allontanati’ dalla loro Essenza. Gesù dice: ‘Nessuno riuscirà ad entrare nel regno di Dio se non sarà come un fanciullo’. Cosa vuol dire? Qual è la qualità d’un fanciullo? Un fanciullo è fresco, mai annoiato. Lo hai notato? Racconti una storia ad un bambino e quello ti ascolta tutto eccitato. E gli piace ascoltarla, ancora e poi ancora, ed ogni volta sembra estasiato. La meditazione è tutta qui: tornare ad essere un fanciullo e guardare con occhi innocenti. Guarda con una consapevolezza nuova e tutto sarà nuovo ai tuoi occhi, perfino le stelle diventeranno presenze d’infinito valore. …
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2016/12/02/infinito/
    (Fonte: “OSHO – La vera saggezza” )

    Mi piace

  3. OSHO?
    https://15zen.net/tag/osho/page/3/

    Visto che hai parlato ne approfitto per domandarti se,
    secondo TE, la sua, era una mente semplice …

    “La mente semplice sente che uno può gioire di qualunque cosa sia disponibile. Godila! Non ci sono condizioni da soddisfare. Più ti gusti questo momento, più diventi capace di gustarti quello che segue. La capacità cresce, diventa sempre più grande, va sempre più in alto: è infinita. Quando arrivi all’infinito del godimento, questo è quello che si chiama Dio.”

    … oppure complicata …

    “Dio non è una persona seduta da qualche parte che ti sta aspettando. A questo punto si sarà annoiato, a forza di aspettarti. Dio non è una persona, non è una meta. È un modo di godere la vita, proprio qui e ora. Dio è la capacità di essere beato senza alcuna ragione. Mentre tu sei infelice senza alcuna ragione: questa è la mente complicata.”

    L’UOMO AUSTERO
    “Un uomo austero arriva a capire che la vita è così semplice che, qualunque cosa possegga, può essere felice. Non ha bisogno di aspettare qualcos’altro.
    Allora l’austerità significherà: ritorna ai tuoi bisogni. I desideri sono follia, i bisogni sono naturali. Cibo, riparo, amore – riporta tutta la tua energia vitale al livello dei bisogni e sarai felice.
    Un uomo felice non può che essere religioso. Un uomo infelice non può che essere irreligioso. Può anche pregare, può andare al tempio o alla moschea, ma questo non ha importanza. Come può pregare un uomo infelice? La sua preghiera sarà una lamentela profonda, un rancore. Sarà piena di rabbia. La preghiera è gratitudine, non lamentela.
    Perciò ricorda: più sei orientato al possesso, meno sarai felice. E meno felice sei, più sarai lontano dal divino, dalla preghiera, dalla gratitudine. Sii austero. Vivi col necessario e dimentica i desideri; sono fantasie della mente, increspature nel lago. Ti possono solo dare disturbo, non possono mai portarti ad alcuna soddisfazione.
    (Fonte: https://15zen.net/osho-una-ridefinizione-dellausterita/)

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...