CHI SIAMO?

 

Chi Siamo ancora non lo sappiamo,

evidentemente,

forse per questo cerchiamo fuori

ciò che abbiamo … interiormente …

 

Quel sentimento sorprendente

che è in grado, in un solo istante,

di farci rinascere meravigliosa-mente

ma che, banalmente, inconsapevolmente,

è ostacolato dalla nostra piccola mente …

… la quale, essendo poco intelligente,

poiché crede di sapere cos’è il trascendente,

ci spinge, continuamente, verso la ricerca del niente …

 

Lo so, come al solito non si capisce niente,

ma accade così, incredibilmente,

quando la verità … viene espressa semplice-mente …

 

Essa non viene compresa, esaustivamente,

 da chi, personalmente,

non è ancora andato al di là dell’immanente

 

 

Ma anche da chi non riesce a liberarsi

dell’attaccamento e del possesso,

tipici dell’attuale realtà,

ed è perciò costretto, da se stesso,

a permanere nell’egoità …

 

OSSERVO …

Se osservo attentamente, vedo nitidamente chi trascina dietro di sé il peso delle menzogne che la mente ha accettato come verità. Ed è proprio questo l’ostacolo che impedisce di comprendere la realtà. Ma chiunque ha la possibilità di disfarsi di quel peso ingombrante distrazioni che impediscono di godere appieno delle emozioni. Questo, probabilmente, è ciò che ostacola la possibilità d’andare al di della dualità ove è possibile, per ciascuno, approdare alla propria verità.

… LA MENTE …

… <<La vostra mente è la fonte del vostro fardello, v’imbroglia: crea un mondo magico, un falso universo di conoscenza. Questo è il significato della narrazione biblica: Adamo venne scacciato dal paradiso terrestre per aver mangiato il frutto dell’albero della conoscenza. È una parabola ricca di significato. Adamo venne scacciato dall’Eden a causa della conoscenza, e perse la sua beatitudine, perse tutta la sua innocenza, la sua felicità, perse l’immortalità. Questo è il peccato originale: la conoscenza è il peccato originale. Meditate il più possibile su questa parabola, sempre più intensamente, osservatela da diverse angolature. Non esiste un’altra parabola così ricca di significato in tutta la storia della religione. Il peccato di Adamo è la conoscenza. Qual è dunque la virtù di Gesù? Dev’essere l’ignoranza. È ciò che dice Gesù quando afferma: “Finché non sarete come bambini, non entrerete nel regno del mio Dio”. “Finché non sarete come bambini” … vuol dire questo: finché non tornerete ad Essere innocenti, ignoranti come bambini, finché non abbandonerete tutto il sapere accumulato nella mente durante l’esistenza … non tornerete a Casa … nell’Unitaria Coscienza.>> …

(Fonte: Osho, “Estasi, il linguaggio dimenticato”. © 2008 De Agostini ed., pag. 161-162, stralcio)

 

Annunci

13 thoughts on “CHI SIAMO?

  1. … “Chi saremmo noi se non ci pensassimo?
    Chi siamo senza la nostra storia?
    Chi siamo senza i nostri pensieri?

    Siamo sempre stati, siamo ora e sempre saremo Infinito Amore intelligente, ma non ne siamo più consapevoli.

    Viviamo per ritornare all’Amore o meglio per comprendere che mai ci siamo allontanati e, meglio ancora, per divenire consapevoli che non siamo ciò che abbiamo sempre pensato di essere e che la nostra vera natura è proprio quell’Amore che ci manca tanto.” …

    Fonte: http://anima.tv/carlottabrucco/2016/109-ma-chi-e-questo-dio/
    Grazie, incantato ❤

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...