OGNI MOMENTO

 

Sì, è vero, allora fuggii, scappai via,

senza darti neppure una spiegazione,

perché non ero ancora capace

di dare voce a un’emozione …

ma sentivo … inconscia-mente,

che se fossi rimasto, mai … probabilmente,

saresti stata mia …

 

Non fu dunque un errore …

poiché così è stato

che per tutto questo tempo

TU mi hai pensato …

custodendo il ricordo di ME

nel tuo docile cuore …

(da dove non mi sono mai allontanato veramente)

mentre, per proprio conto, ognuno di noi

delineava il proprio fato …

 

Ti ringrazio, perché quel magico sentimento

mi ha dato forza, gioia, vigore …

… in ogni momento …

che ad esso ricorrevo, quando, da solo …

cercavo di superare l’inevitabile dolore …

 

Il nostro incontro

non fu certo frutto del caso

esso è accaduto perché

 l’abbiamo desiderato …

ed è d’allora che, di TE …

IO Sono

perdutamente innamorato …

 

Lo so … stare lontano …

non è il modo che avevi immaginato

per poterci Amare …

ma non ti preoccupare,

perché anche da qui …

IO …

riuscirò a sfiorare,

delicatamente,

la Tua mano …

 

 … <<Ero sorpreso di amarti, ora, e più non amare un fantasma in tua vece. Ma non ero stabile nel godimento del mio Dio. Attratto a TE dalla tua bellezza, ne ero distratto subito dopo dal mio peso, che mi precipitava gemebondo sulla Terra. Era, questo peso, la mia consuetudine con la carne; ma portavo con me il Tuo ricordo. Non dubitavo minimamente dell’esistenza di un essere cui dovevo aderire, sebbene ancora non ne fossi capace, perché il corpo corruttibile grava sull’anima, e la dimora terrena deprime lo spirito con una folla di pensieri; ed ero assolutamente certo che quanto in TE è invisibile, dalla costituzione del mondo si scorge comprendendolo attraverso il creato, così come la tua virtù eterna e la tua divinità. Nel ricercare, infatti, la ragione per cui apprezzavo la bellezza dei corpi sia celesti sia terrestri, e i mezzi di cui dovevo disporre per formulare giudizi equi su cose mutevoli, allorché dicevo: “Questa cosa dev’essere così, quella no”; nel ricercare dunque la spiegazione dei giudizi che formulavo giudicando così, scoprii, al di sopra delle mente mutabile, l’eternità immutabile e vera della verità. E così salii per gradi dai corpi all’anima, che sente attraverso il corpo, dall’anima alla Sua potenza interna, cui i sensi del corpo comunicano l’esterna realtà. Di qui salii poi ulteriormente all’attività razionale al cui giudizio sono sottoposte le percezioni dei sensi corporei; ma poiché anche quest’ultima mia attività si riconobbe mutevole, ascese alla comprensione di se medesima. Distolse dunque il pensiero dalle sue abitudini sottraendosi alle contraddizioni della fantasia turbinosa.>> …

(Fonte: http://www.clerus.org/bibliaclerusonline/it/ct4.htm)

 

Così giunsi,

in un impeto della visione trepida,

all’Essere ME stesso

… e d’allora godo, beata-mente,

della meravigliosa soddisfazione del sesso …

Annunci

5 thoughts on “OGNI MOMENTO

      1. Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie a te per la risposta! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...