L‘OLIMPO

 

Nel moderno olimpo mancava solo “Lei” …

la meravigliosa creatura

forgiata dal pensiero degli aspiranti dei …

 

Alla figlia delle stelle e della psicologia,

battezzata “Umanistica astrologia,

è stato affidato il difficile compito

d’accompagnar la gente oltre la paura,

ed anche se per ora si sta affermando solo tra quegli esperti

prossimamente, probabilmente, sarà “Lei” ad indicarci la via …

 

Apparentemente un passaggio obbligato

per chi, nel corso della propria esistenza,

(avendo scelto di ribellarsi all’oscuro fato),

avesse scelto di rinunciare alla personale esperienza

per volare con la fantasia …

 

Chiaramente non v’è alcuna garanzia

che studiandola approfonditamente

si possa arrivare ad una qualche conclusione …

 

Ma non importa, tanto si sa,

è stata una pratica utilizzata da molte persone,

quella di lasciarsi andare completamente all’illusione

che in quel meraviglioso viaggio

si possa essere guidati dai propri simili

verso la giusta direzione …

 

Specialmente in questo particolare momento

in cui viene meno ogni punto di riferimento …

riguardo alla visione

che ciascuno sta autonomamente sviluppando

relativamente alla religione …

 

GLI DEI DELL’OLIMPO

<<Venerati dagli antichi Greci, gli Dei dell’Olimpo, venivano immaginati con le sembianze umane e con abitudini di vita simili a quella degli uomini. Vivevano sul Monte Olimpo e le nuvole che avvolgevano la cima impediva agli stessi uomini di vederli. Quegli Dei, avevano qualità e poteri sovrumani, ma allo stesso tempo possedevano difetti tipici degli umani. Facili all’ira, erano spesso invidiosi e gelosi uno dell’altro. I loro divertimenti preferiti erano le trame di palazzo e le burle. Spesso e volentieri le loro storie personali si intrecciavano con quelle degli umani non solo nelle vicende amorose, ma anche in quelle in cui gli uomini si combattevano per vincere una guerra. Quando la loro volontà lo richiedeva, gli Dei dell’Olimpo erano pronti anche ad andare in soccorso e a proteggere gli uomini che dimostravano di essere valorosi.>> …

(Fonte: http://www.mitiemisteri.it/fantasy/divinita_greche_romane_dei_dell_olimpo.html)

Gli antichi, si sa, erano dotati di molta fantasia e dato che avevano difficoltà a trovare una spiegazione “scientifica” per una tempesta o un terremoto … ne inventavano una. Se il mare era agitato, bisognava per forza che qualcuno, molto potente, lo agitasse, qualcuno in grado di scuotere pure la terra: così inventarono il dio Poseidone, “scuotitore della terra”, che provocava le tempeste con il suo tridente. Un altro dio controllava il fulmine, un altro dirigeva il corso del sole e così via. Fu così che, dopo un po’, praticamente tutti i fenomeni naturali erano stati spiegati in modo semplice e poetico. Una moltitudine di dei ne era responsabile. Ma dove metterli tutti? Zeus iniziò col costruire la dimora degli dei. Scelse di collocarla su una montagna della Grecia, l’Olimpo, a quei tempi considerata la più alta del mondo, ove fu raggiunto dagli altri. Inizialmente dodici, anche se uno preferiva il suo regno sotterraneo e non era perciò facile incontrarlo.>>

(Fonte: http://www.schule.suedtirol.it/ms-st.christina/klassen/leggendeeur/deigreci/greci2.html)

LO ZODIACO

<<Lo Zodiaco, dal greco “ruota degli animali”, ma anche “ciclo della vita”, è una fascia circolare immaginaria parallela all’equatore avente una circonferenza di 360 gradi e una ampiezza di 17. È attraversato dall’eclittica solare, la linea circolare che rappresenta il cammino apparente del sole, tutti i pianeti, osservati dalla terra, si muovono all’interno di questa fascia. I 12 segni zodiacali sono le sezioni in cui è diviso lo Zodiaco, misurano 30 gradi ciascuno e devono il loro nome ad una costellazione.>> … In Psicologia e Alchimia (1944) Jung scrive: “La scienza cominciò con lo studio delle stelle, nelle quali l’umanità scoprì le dominanti dell’inconscio, gli Dei, così come le bizzarre qualità psicologiche dello zodiaco, proiezione completa della caratterologia”.>>…

 (Fonte: http://www.costellazionifamiliariesistemiche.it/costellazioni/costellazioni-astrologiche)

 

Tutto, ovvia-mente, è frutto della nostra mente

la quale, si sa, è costantemente alla ricerca del trascendente …

Annunci

5 thoughts on “L‘OLIMPO

  1. Ormai non è più un mistero …
    ho sentito dire che si accederebbe all’Olimpo
    solo a cavallo di asini … sarà vero?

    … “Gli asini sono considerati animali sacri sin dai tempi antichi:
    in Egitto l’asino era il simbolo del Dio Ra;
    due asini assicurarono al dio Dionisio la vittoria nella sua guerra contro i Titani;
    e due furono gli asini su cui Gesù era seduto quando entrò a Gerusalemme.

    Il comune denominatore è che tutti questi dei, in modo simile, dovevano viaggiare lentamente, a cavallo degli asini ed affrontare situazioni difficili, ma alla fine riuscirono a superarle ed essere vittoriosi in un modo o in un altro. A livello simbolico gli asini sono testardi, persistenti, hanno la forza di resistere, devono essere addomesticati e ignorano la propria vera natura spirituale. Per questa ragione sono espressione della battaglia interiore tra la natura Divina e quella animale nell’uomo.” …

    (Fonte: http://it.blog.cristianacaria.com/2017/01/10/luna-piena-in-cancro-la-preparazione-per-la-rivoluzione/)

    Ne deduco che il racconto di Gesù che entra a Gerusalemme sull’asino, potrebbe essere una metafora utilizzata per parlare dell’uomo perfezionato (risvegliato/rinato/resuscitato), il quale, per raggiungere la pace interiore, deve affrontare un lento e combattuto cammino con la propria animalità (l’ego).

    😀

    Liked by 1 persona

  2. “Ti avverto, chiunque tu sia: Oh tu che desideri sondare gli arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi, non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei”.
    (Iscrizione posta all’ingresso del tempio di Apollo a Delfi, sede del famoso oracolo)

    Mi piace

    1. Sì, “Voi siete Dei” … (?)
      ma IO … preferisco “Lei” … (!)

      Per Omero, Afrodite è figlia di Zeus e di Dione,
      quindi potete immaginare, nel giorno della sua nascita,
      sull’Olimpo … che grande festa …

      Tutti gli Dei provarono una grande emozione
      all’apparire di tale meravigliosa bellezza,
      e così “Lei” dell’onda è sempre stata la cresta …

      Molti, tra divini e mortali, furono i suoi amanti,
      ma nessuno ha mai saputo indicare quanti …

      E’ stata spesso raffigurata mentre, beatamente,
      piacendosi vera-mente, si guarda allo specchio,
      immune, totalmente, dal giudizio della gente …

      Ecco, ora, tra l’incredibile stupore …
      credo d’esser riuscito a fare chiarezza,
      chi potrebbe Essere “Lei”
      se non la … (?!)

      (Con frasi tratte da: http://www.ilcerchiodellaluna.it/central_Dee_Afrodite.htm)

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...