PECCATO ORIGINALE

Lo debbo ammettere, è stato eccezionale

chi ha inventato la storiella

del peccato originale …

 

Costui ha creato un D-io a sua immagine e somiglianza,

affinché potesse essere venerato dal tuo piccolo “io” …

(che facilmente cade nella dimenticanza di chi TU Sei realmente)

e per farti accettare la sua verità, incondizionatamente …

 

Poi, tramite degli ipotetici “eletti”,

strane leggi ha pure promulgato

che Lui stesso avrebbe dettato …

e chiunque ad esse avesse disubbidito

avrebbe commesso peccato …

 

A seguito della logica, naturale, disobbedienza …

il senso di colpa hai inconsapevolmente sviluppato

ma hai prontamente rimediato perché ti sei pentito e confessato

davanti ad un suo intermediario specificata-mente incaricato (?!)

 LA CONFESSIONE

… <<Il perdono riguarda la persona che ha commesso un’azione da un’altra giudicata sbagliata, ma non concerne la cancellazione dell’atto negativo o di un’ingiustizia. Si riconosce l’inconsapevolezza di chi l’ha commesso (non sapeva ciò che faceva) e gli si da la possibilità di ricominciare, ma non si occulta l’effetto del comportamento sbagliato. La consapevolezza del passato non è mai un vaccino, ma può aiutare a non ripetere gli stessi errori. Senza la disponibilità al perdono non è possibile la convivenza, affinché questo possa avere il suo corso è indispensabile la sincera ammissione di responsabilità da parte di chi, “inconsapevolmente” ha sbagliato, e la disponibilità ad ascoltarlo da parte di chi è stato offeso. Non basta, insomma, la confessione … ma ci vuole la convinzione nel mutare la propria mentalità per non ri-cadere negli stessi errori. A questo punto chi ha subito un’offesa può mostrare la sua disponibilità a perdonare e può offrire all’altro la possibilità di ricominciare e di non avere più un marchio negativo sulla sua testa. Si ricompone così il rapporto originario tra le due persone, interrotto e lacerato fino a quel momento da un atto di prevaricazione. Il perdono ricevuto è come un dono che sarebbe improprio rifiutare. Esso crea le condizioni di un vero miracolo, l’unico in grado di prosciogliere gli uomini dai danni provocati e dal peso del proprio passato, e di creare le condizioni per un nuovo inizio.>> …

(Dal libro di Gabriele Nissim, “La bontà insensata”, pag. 157-159)

Annunci

6 risposte a "PECCATO ORIGINALE"

  1. DEIFUGO
    Non lo dico solo IO …
    molti l’hanno raccontato …
    … “Mangiare il frutto proibito non fu un peccato,
    è una metafora con cui si allude al progressivo allontanamento da Dio
    a causa della caduta nella ruota del Samsara da lui stesso manovrata,
    (la volta celeste a rappresentazione dell’eternità).

    Le conseguenze di chi si rende “deìfugo”, apostata di Dio,
    sono una catena ininterrotta di esperienze nella dualità,
    causa effetto (karma), polarità …
    causate dall’orgoglio e dall’egoismo, della falsa personalità
    che allontana l’uomo dalla propria Divinità.

    Volgete gli occhi al cielo
    ed improvvisamente
    vedrete … cadere … anche …
    https://serpente-piumato.blogspot.com/2017/11/lultimo-velo.html

    Mi piace

    1. Vero, l’hanno detto in molti … nel passato
      ma poi quel pensiero,
      dopo essere stato abbandonato dalla religione,
      prepotente è tornato … nell’adesso …

      … “La salvezza richiede una rivelazione
      come ‘veicolo necessario del progresso’ …
      https://astronascenteblog.wordpress.com/2017/06/09/rivelazione/

      … Mentre ‘per quanto riguarda il peccato esso non è umano, ma appartiene agli eòni che hanno causato la disgregazione dell’ordine superiore’. Il peccato è dunque divino, precedente la creazione e non conseguente a essa, e questa sostanziale differenza tra il peccato originale cristiano e la colpa antecedente (U. Bianchi, 1966) gnostica ‘sta al cuore stesso del fenomeno gnostico’.” …
      (I.P. Culianu, Gnosticismo e pensiero moderno: Hans Jonas, l’«Erma» di Bretschneider 1985, pp. 52 segg).
      https://lamisuradellecose.blogspot.it/2016/09/barbelo-o-la-perfezione-androgina.html

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...