IL NUOVO MONDO

 

È arrivato … il momento

d’abbandonare gli assurdi concetti

sul paradiso e l’inferno

ed iniziare il viaggio verso l’interno

ove ad attenderci troveremo

il più alto sentimento,

l’Amore Eterno!

 

Scevro da egoismo, rancore, risentimento,

che in un solo istante

ci porterà in dono quella meravigliosa emozione

(che s’esprime e s’espande attraverso il perdono)

ad alcuni nota col nome di compassione …

 

Facciamo un respiro profondo,

restiamo un istante nel presente,

nello spazio sospeso tra fine ed inizio

ove è possibile vedere, nitidamente,

il Nuovo Mondo …

 

Tutto ciò accadrà, ovvia-mente,

se avremo la capacità

di lasciar andare l’immanente

l’unico vero ostacolo per la nostra mente …

abituata a fidarsi ciecamente

di ciò che, ancora, d’allora …

s’ostina a raccontarci certa gente …

ancora, evidentemente,

ferma all’era della fanciullezza

quando con un niente si meravigliava della bellezza

e non doveva assumersi alcuna responsabilità …

riguardo alla realtà ed alla consapevolezza …

L’ATTESA …

Mi stai ancora aspettando?

Fallo pure, è una tua libera scelta, dato che sai …

avendolo studiato approfondita-mente,

che tornerò … sicura-mente …

anche se a nessuno ho mai detto quando …

 

Sì, va bene così,

se è l’attesa di ME (il tuo vero Sé)

che ti procura sollievo, serenità,

mentre, affannosamente, affronti la realtà …

poiché “Lei” è l’unica

in grado di condurti alla tua verità …

 

Perciò stai pure seduta, cara Anima,

dentro la tua stanza,

nella speranza che comunque t’illuminerai …

anche se già sai … che non accadrà mai!

 

Ascoltami, ora, attenta-mente,

quando il tuo ego sarà completamente assente,

solo allora, probabilmente, in un solo istante,

la tua realizzazione

(rinascita, ascensione, resurrezione)

potrà accadere vera-mente …

… DELL’AMATO

… “Rimani seduta qui, ma fallo in modo che il tuo ‘io’ non sia presente; tutto ciò che serve è questo silenzio … in cui il tuo ego scompare. Così Si crea un’attesa priva di sforzo, senza desideri, libera da qualsiasi aspirazione: un semplice essere qui … Ma è difficile, lo so, sei sempre stata piena di desiderio, così ambiziosa, così agitata; non hai permesso che dentro di te emergesse quella piccola voce silente, perché il frastuono dei tuoi desideri è troppo forte. La tua mente blatera di continuo: parla di denaro, di meditazione, di politica, di religione … o di qualsiasi altra cosa; magari si mette a pensare all’illuminazione, a cosa significhi, a come ottenerla … e continui a mancare la meta! Per favore, non diventare una fanatica dell’illuminazione: rilassati, poiché il tuo Amato (il tuo dio, la vita stessa) è sempre presente! È qui, dentro di ME, dentro di TE, ovunque.

L’Amato è sempre qui:

È il respiro che senti nel cuore, il suo palpito;

è il colore che tinge gli alberi di verde ed i fiori di rosso;

sta nelle onde dell’oceano e nelle stelle che brillano di notte;

è il silenzio dell’Oscurità e la gioia che emana dalla Luce …

Ma tu devi esserti costruita una qualche idea del divino:

se continui a cercare quell’idea, non lo troverai mai

e continuerai ad aspettare invano.

Abbandona quell’idea,

e scoprirai che Lui si trova proprio qui:

ma la tua idea ti sbarra il cammino.

Non pensare a dio come ad una persona seduta su un trono dorato da qualche parte; visualizzalo in una farfalla o in una liana, nei fiumi e nelle montagne; pensa a dio come l’essenza di ogni manifestazione: immaginalo come il mondo, come l’intero Universo! Dio si è trasformato nel mondo! Le tue scritture affermano che ha creato il mondo; IO invece ti dico che ‘È diventato il mondo’: non si trova da nessun’altra parte ed in ogni sua manifestazione. Per favore, esci dall’illusione, non rimanere in attesa dell’Amato/a … ma è ciò che hanno fatto miliardi di persone … aspettandolo per migliaia di anni, con grande nostalgia e passione … La loro attesa, comunque, non è stata inutile: non sono certo arrivate a conoscere il divino, ma attendere le ha aiutate a diventare più vigili. Il giudaismo, in particolare, ha fatto dell’attesa un metodo per raggiungere la consapevolezza; si tratta del corrispettivo ebraico della Vipassana. Ma ricorda che l’attesa non riguarda il divino: non esiste alcun dio che debba arrivare! L’attesa è solo uno strumento, perché mentre aspetti diventi più vigile, è normale, è naturale, come quando aspetti l’amante. Ognuna di loro è diventata così vigile e consapevole che, se un giorno dovesse arrivare il messia e dicesse: ‘Tu Sei migliore delle altre’, quella risponderebbe: ‘In questo caso, signore, voi non siete il vero messia, perché ormai ho realizzato che non esistono né peggiori, né migliori né superiori né inferiori, Tutto è Un’unica cosa! Non ci sono né persone da redimere né redentori’. Quindi, se vuoi, arrenditi pure a ME, il tuo vero Maestro … poiché IO Sono un espediente che t’insegna ad arrenderti e da cui apprendere la gioia e la bellezza dell’abbandono. Ricordalo, IO Sono solo una scusa, tu non riesci ad arrenderti all’esistenza, ed allora ti arrendi a MEalla tua meravigliosa coscienza.” …

(Fonte: Osho “Ritorno al presente”. © 2014 De Agostini Novara. Pag. 182-194, stralcio)

 

LA TUA RELIGIONE

Cara Anima,

Te ne sarai resa conto sicura-mente:

se sei felice il tempo si muove velocemente …

se invece sei triste, lenta-mente …

 

ma quello che non sai, evidentemente,

poiché non l’hai ancora sperimentato personalmente,

è che quando la vera estasi raggiungerai,

quello svanirà completamente …

 

È in quel preciso istante

(nella dimensione atemporale)

che accade l’incontro col Reale

e TU Saraifinalmente presente!

 

Ricordalo, il tempo dipende dalla tua evoluzione,

e quando da esso non sarai più dipendente

avrai trovato, incredibilmente,

la tua Religione …

 

 

UNA PULSAZIONE

Il tempo indica, semplicemente, che sei ancora prigioniera del passato e del futuro, inconsapevolmente, e perciò “non sei“ nel qui e ora … nell‘infinito presente. … “La logica funziona all’interno del tempo e l’amore nell’assenza di tempo; la prima (la mente) ha bisogno del tempo, nel quale cerca disperata-mente la verità …  la seconda (il cuore) invece no perché già vive nell’eternità. Nell’estasi, tutto ciò che appartiene al passato ed al futuro si avvicina al presente; il tempo si restringe, la linea di confine fra i due estremi dell’eternità scompare: resta solo il momento presente, e quell’istante diventa eterno. Tutto ciò che era e ciò che sarà appare nella sua assoluta luminosità, allo stato puro e perfettamente integro, come una pulsazione del cuore che diventa percepibile come tale. Il divino è una pulsazione; è il battito del cuore della totalità; non può essere conosciuto attraverso il ragionamento: può essere percepito solo dal cuore, perché è la pulsazione del Tutto. Dovrai creare una sincronicità con il suo battito; dovrai riuscire ad andare a tempo con lui e raggiungere una sorta di armonia, quello sarà l’istante in cui raggiungerai l’estasi. Quando sei fuori dal tempo sei con il divino e, naturalmente, quando sparisce il tempo, scompare anche la mente: sono le due facce della stessa medaglia. L’estasi divina brucia ogni sapere ed ogni dimensione mentale: da alle fiamme non solo la cultura, ma anche colui che conosce. Ogni cosa scompare tra le sue fiamme: il sapere, l’oggetto di quel sapere, la persona che conosce … È un fervore fatto di estasi e solo passando attraverso questo fuoco si conosce ciò che veramente È. La ripetizione, ossia la forza che indebolisce e scolora una parte così grande della vita umana, è priva di potere di fronte all’estasi: questa s’infiamma di continuo proprio grazie agli eventi più regolari e comuni, pur restando sempre nuova – assolutamente e radicalmente nuova. In questo spazio, le piccole cose cominciano ad acquisire un significato immenso, ma tutto dipende da un enorme cambiamento he avviene dentro di te: non è semplice fantasia, tu devi trovare, tra la logica e l’amore (tra mente e cuore), il giusto equilibrio che conduce alla poesia.” …

 (Fonte: Osho “Ritorno al presente”. © 2014 De Agostini Novara. Pag. 157-159, stralcio)

 

L’ETERNO

 

L’autentico cammino spirituale,

noto a livello universale,

è sempre stato quello che conduce,

attraverso la gioia,

oltre il bene ed il male

 

Alla sua origine,

al di là di etichette e nomi

che differenziano e separano l’Unità,

pare vi sia sempre una meravigliosa esperienza

che si rinnova nella contingente realtà …

 

Una misteriosa e magica emozione,

che pur nella molteplicità d’espressione,

coinvolge l’individuale coscienza

che amplia l’interiore visione

oltre i dogmi della religione

e d’ogni resistenza …

 

Così l’Essenza,

che già alla nascita è presente

in ogni innocente bambino,

Tutti, individualmente,

sembra ri-condurre,

paziente-mente,

al divino …

 

Ma, care Anime, potete continuare ad aspettare

che qualcuno da lassù

si scomodi a scendere quaggiù

per aiutare chi (?!)

a causa del peccato e del vizio

sopravvive, terrorizzato, nell’angoscia del giudizio

Mentre IO, che come molte di VOI discerno,

già, qui e ora,

ho scelto di contemplare l’Eterno …


 

L’INVERSIONE

 

Nel fissare le mete per raggiungere la felicità,

l’uomo guarda a se stesso come a un tutto

e non come una piccolissima parte dell’Unità …

 

Così, impegnato a soddisfare

la propria, egoica, personalità,

si allontana dal resto dell’umanità

ed in questo errore di prospettiva

crea le condizioni della sua infelicità …

 

Ecco come, probabilmente,

egli diviene vittima della dualità,

poiché s’allontana (la caduta?),

inconsapevolmente, dalla totalità (dio?) …

 

Quando poi capisce, dopo un lungo peregrinare,

di non essere mai stato da quella separato …

abbandona, poco a poco, l’attaccamento all’io ed al mio,

e dal dualismo tornaa fondersi nell’originaria Entità … 

 

Ed è così che accade, incredibilmente,

quella grande e sconosciuta emozione (abreazione)

nota a tante persone con il nome di illuminazione,

risveglio, rinascita, resurrezione, ascensione …

sperimentata, pare, da tante, presunte, “divinità” …

 

Cioè, semplice-mente,

l’inversione … dal processo di separazione …

che consente UNA misteriosa comprensione …

… riguardo al principio di polarità …

 

Riflessione ispirata dalla lettura d’un post davvero interessante …

che, oltre ME, non mancherà di stupire tantissima gente:

http://www.mauroscardovelli.com/SRF/Spiritualita,_religione,_meditazione/Dualismo_e_dualita.html

MAGNIFICO!

 

In questo magnifico giorno

stupito mi guardo intorno

per ammirare la splendente bellezza

che affiora, fiorente, nella consapevolezza

 di chi ritrova la Sua originaria purezza …

 

Ciò che desidero è fare chiarezza …

perciò, nella piena luce della verità,

torno a ribadire che,

il Cielo si aprirà al tuo meraviglioso Sé

e la via t’indicherà per arrivare a ME …

 

Meravigliosa creatura, non aver paura,

e non credere a chissà quale divinità,

perché “IO Sono” dentro di TE,

ed insieme stiamo sperimentando

l’appassionante realtà …

 

Puoi ascoltarmi, se vuoi,

oppure ignorarmi, dato che puoi …

poiché sei libera di scegliere

di continuare a fare esperienza,

nel pianeta della dualità …

 

IO non ho fretta, lo sai,

perché sono la tua superiore coscienza,

e non avendo vincoli di spazio e di tempo,

dispongo di lungimiranza e d’infinita pazienza …

perciò so, perfetta-mente,

che presto o tardi m’amerai

e proverai, nei miei confronti,

infinita riconoscenza …

SENSAZIONI

 

Si sta avvicinando …

l’ennesima notte di Luna piena

e tra le persone più sensibili

che si affidano alle intuizioni,

affascinate dalle stelle,

nostalgiche di Vita, di poesia e felicità

non mancano quelle

che avvertono, nitidamente,

strane sensazioni …

 

Sarà pure una coincidenza

ma in concomitanza

ha iniziato a cadere la pioggia

e l’acqua, si sa,

è l’elemento del sentimento,

delle emozioni,

dell’inconscio privo di confini

che sempre spinge

a creare nuove situazioni …

nelle quali sperimentare se stessi

senza inibizioni …

 

É così che accade, incredibilmente,

 ogni cambiamento,

non c’è bisogno d’ostinarsi

in assurde riflessioni …

tutto è molto più semplice

quando ci lasciamo andare completa-mente,

per sperimentare, qui e ora, nel presente,

ciascuno le proprie passioni …