STAI CON “ME”

 

Vuoi sperimentare l’abreazione?

Il ricongiungimento col tuo vero Sé?

 

Non desiderare quel magico momento,

semplice-mente, stai con “ME”

 

Ora sai chi Sono …

(la tua Anima, il cuore),

l’unico … in grado di ricondurti

al meraviglioso incontro col vero Amore …

… quell’incanto …

che in un solo istante risveglia lo stupore!

 

PRE-DESTINAZIONE

… “Resterò seduta qui, accanto a TE, finché m’illuminerò!” …

Come, non lo sai? Cara Anima … “In questo caso, sicura-mente, non ci riuscirai; non puoi illuminarti con l’ostinazione, quello è l’ostacolo che crea l’illusione. L’illuminazione arriva quando sei vulnerabile e non ti accorgi neanche della sua comparsa. Accade sempre in modo indiretto! Stai cantando una canzone, ne sei completamente assorbita … ed ecco che arriva: non ci stavi pensando, perché eri assorta nel canto, oppure stavi danzando, dipingendo, lavorando nei campi, mentre stavi facendo l’amore, o, semplicemente, mentre eri seduta senza fare nulla. Stai insieme a “ME”, sii semplicemente con “ME”, senza portarti appresso alcuna idea sull’illuminazione, e accadrà – ma non avverrà in base al tuo volere; non puoi manipolarla, non puoi controllarla: accade quando è il momento, ed allora inizia il tuo vero cambiamento. La determinazione ostinata d’illuminarti viene dalla tua volontà, dal tuo ego, e questi sono gli ostacoli! Chi sta impedendo che accada? Nessuno fuorché tu stesso!>> … Tu sei nato illuminato! Poi da te stesso ti sei allontanato. Ecco come hai perso ciò che Sei sempre stato, ora rilassati, perché quello è il luogo ove tornerai … dato che, come tutti, sei predestinato. Il paradosso di questa situazione? Nel momento in cui ti dimentichi completamente di te stesso, raggiungi l’illuminazione …”

(Fonte: Osho “Ritorno al presente”. © 2014 De Agostini Novara. Pag. 178-180, stralcio)

Annunci

2 thoughts on “STAI CON “ME”

  1. Quel che intendevi dire, probabilmente,
    è ciò che è già stato detto, semplicemente
    da tanta altra gente …

    “Nessuno puo’ rivelarvi nulla,
    se non cio’ che già si trova in stato di dormiveglia
    nell’albeggiare della nostra coscienza.
    L’insegnante che avanza nell’ombra del tempio,
    fra i suoi discepoli,
    non trasmette la sua conoscenza,
    ma piuttosto la sua fede e la sua amorevolezza.

    Se è veramente saggio …
    non vi introdurrà nella casa della sua sapienza
    (Religione n.d.r.)
    ma vi accompagnerà alla soglia della vostra mente,
    cui potrete arrivare continuando a fare il viaggio dell’esperienza …
    Kahlil Gibran “Il profeta”

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...