SCORPIO

 

C’è chi dice …

che Artemide (o sua madre Gea) sia stata un’esperta cacciatrice

ma che non amasse chi la sua bravura metteva in discussione …

per questo, senza paura, sfidò il gigante Orione

facendolo pungere da un mortifero Scorpione.

Così fu che quello scomparve … per poi tornare …

creando il mito della resurrezione

 

Il gigante Orione,

dal cui piede sinistro “sgorga” il fiume Eridano.

In India è lui il Kala-Purusha (uomo del tempo),

o Vishnu-Narayana (colui che cammina sulle acque).

https://marcomaculottiblog.wordpress.com/2017/04/01/simbolismo-stellare-e-simbolismo-solare/

 

Artemide è anche “famosa per aver salvato Ifigenia dalla morte nel momento in cui Agamennone – suo padre – decise di sacrificarla ad Eolo affinché facesse alzare i venti e permettesse alle navi di Sparta di uscire dal porto e far vela verso Troia. Il mito narra che Artemide mise al posto della ragazza una cerva, salvandola così da un destino terribile. È ricordata anche per aver ucciso Atteone, un cacciatore che si era soffermato a guardarla mentre faceva il bagno nuda con le ninfe: sentendosi violata, lo trasformò in un cervo e lo fece sbranare dai suoi stessi cani.” …

(Fonte: Lidia Fassio, “Simbologia della Luna”. © 2013 Spazio Interiore, pag. 28)

 

… “Orione, gigante, bellissimo e forte, è il figlio del dio del mare Poseidone (gli conferì anche il dono di camminare sulle acque) ed è noto per il suo carattere da abile cacciatore, al punto che egli stesso si dichiarò capace di uccidere qualsiasi animale. Proprio per sfuggire alle sue attenzioni, le Pleiadi (figlie di Atlante) chiesero ed ottennero dagli dèi di essere trasformate in stelle. Gea (in alcune versioni Artemide), allarmata dalla sua superbia e spavalderia, lo fece incontrare con lo Scorpione, che riuscì ad ucciderlo pungendolo ad un calcagno. Furono gli dèi, mossi a compassione, a tramutare Orione e lo Scorpione in due costellazioni, e posero il cacciatore proprio vicino alle Pleiadi. Il mito vive nel cielo: infatti quando le stelle dello Scorpione sorgono ad Est, Orione sconfitto tramonta ad Ovest; il ciclo si completa quando lo scorpione, tramontando ad Ovest, viene schiacciato dall’Ofiuco, Esculapio, che così facendo resuscita il cacciatore, che rinasce ad Est, rinnovato. Secondo una versione dalle sfumature più accattivanti, Orione approdò nell’ isola di Creta per dilettarsi nella caccia di animali di cui sentì parlare e che abitavano solo nell’isola. Imbattutosi in Artemide, che ben conosceva la fama di quel cacciatore, ella non rimase indifferente al suo fascino e dal momento che condividevano la medesima passione, lo invitò ad andare a caccia insieme. Apollo, fratello della dèa, mostrò di esserne geloso, e volle tutelarla, temendo per la sua virtù e giudicandolo un approfittatore. Riferì alla madre di Artemide, Gea, che Orione si vantava delle sue abilità di cacciatore, e di come avesse affermato essere in grado di sterminare tutte le belve che vivevano sulla terra. Infuriata, Gea fece uscire dalla terra un gigantesco e mostruoso scorpione a cui ordinò di uccidere col suo veleno il cacciatore.” …

(https://www.astronomiamo.it/Costellazione.aspx?Nome=Orione)

 

… “La costellazione dello Scorpione si presenta come simbolo infero e mortifero per ragioni alternativamente ‘stellari’ e ‘solari’: considerata in relazione allo skhamba è simbolo di morte perché situato sull’incrocio esatto fra eclittica e galassia (lungo la Via Lattea si raccoglievano le anime in attesa di reincarnarsi secondo i Pitagorici e gli indiani Pawnee); considerato invece in relazione all’anno tropico, rappresenta la morte poiché sorgeva eliaca-mente all’equinozio d’autunno in opposizione al Toro, annunciando la morte del sole e la sua discesa invernale negli inferi, sotto il mare.”

(https://marcomaculottiblog.wordpress.com/tempo-e-cicli-cosmici/)

Annunci

2 thoughts on “SCORPIO

  1. … “Orione e lo scorpione (la costellazione dello Scorpione) furono sistemati su lati opposti del cielo, in modo che mentre lo Scorpione sorge a est, Orione fugge sotto l’orizzonte a ovest. «L’infelice Orione teme ancora di essere ferito dal pungiglione velenoso dello scorpione», notò Germanico Cesare.”

    Una meravigliosa storia
    che ha affascinato l’umanità
    http://lemeravigliedellanima.blogspot.it/2014/11/costellazione-di-orione.html
    che in questo modo conserva la memoria
    della “perenne” verità!
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2017/08/16/astro-del-mattino/#comment-865

    Liked by 1 persona

  2. ANTARES – Il cuore dello Scorpione.

    “Quindicesima stella più brillante del cielo, Antares è una supergigante rossa, molto massiccia, la stella alfa della costellazione dello Scorpione e quindi la più brillante della costellazione stessa.
    La sua posizione all’interno dell’asterismo indica il ‘cuore’ dello scorpione, mentre insieme alle stelle beta Scorpii, delta Scorpii e pi Scorpii forma l’asterismo noto come il Grande Uncino. Posta 26° sotto l’equatore celeste, è una stella australe ma risulta visibile fino a 64° Nord. Il Sole, ogni anno il 2 dicembre, passa a 5° a nord della stella, quindi la migliore visibilità si ha in estate boreale, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno soprattutto.
    E’ una delle quattro Stelle Reali della Mesopotamia (gli “osservatori celesti”) che formano una grande croce sopra e vicino all’eclittica stessa, da cui dista soltanto 5° (le altre sono Aldebaran- alpha Tau; Regolo- alpha Leo; e Fomalhaut- alpha PsA).
    https://www.astronomiamo.it/Stella.aspx?Nome=Antares

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...