LEI

 

A cavallo dell’equatore celeste

d’un manto lucente si veste …

 

Chi è?

Lo sapreste

se durante la fitta oscurità

gli occhi al cielo volgeste,

un istante sarebbe sufficiente

per osservarla attentamente

nella sua massima luminosità …

 

Di chi sto parlando?

della “Clessidra”, ovviamente,

che ogni mattino, prima dell’alba,

nel cielo autunnale, ed in quello invernale

chiunque, più delle altre può veder brillare …

poiché, notoriamente, Lei, è la più splendente …

 

27 risposte a "LEI"

    1. LA CHIAVE …
      “Con il Sole nel centro del cuore, i Costruttori del nuovo Tempio umano (acquariano) orientato ai Misteri sfavillanti del Cielo, si apprestano dunque a edificarne la cupola, simbolo sacro di Unione tra Cielo e Terra, di unità con il divino.
      Il manto del Tempio vive e respira, animato dal Soffio della Vita e modellato dalla Direzione infinita tracciata a livello cosmico dalla Terra e Sole/Vulcano: l’arco di Unione tra il Centro galattico (presidio attribuito al Mistero del Centro dei centri) da una parte e la costellazione del Grande Cristo cosmico Orione (Mistero della Resurrezione) dall’altra, sostiene in questo tempo solstiziale la volta della cupola. Tale arco sacro è ancorato, alla chiave di volta (il perno di equilibrio), al Polo Nord dell’Eclittica nella costellazione del Drago (Mistero del Potere vitale), congiungendo ad esso anche la Stella polare (Mistero della Direzione), vetta attualmente puntata dal Volere planetario (espresso astronomicamente dall’asse polare terrestre).
      Alla sommità della cupola, altissima e centrale, si riconosce l’unica porta di uscita dalla dimora illuminata di Cancer: la Lanterna del Tempio solare e cosmico, quel foro altissimo, circolare, che è un vuoto, un segno supremo di Compasso. È la vetta dell’Opera, la via aurea segnata nel Cuore dall’Amore perfetto tra Orione – Sirio – Sole che schiude i cancelli dell’Infinito, l’ingresso alla Dimora più sublime.” …
      http://blog-it.theplanetarysystem.org/2015/06/20/orione-il-mistero-della-resurrezione/

      Mi piace

      1. Grazie, una storia interessante,
        davvero “illuminante” …
        dopo aver letto attentamente,
        per riprendermi, ho bisogno d’un istante …
        https://amicidimauro.wordpress.com/?s=istant

        “Orione è stata definita come la costellazione del Nome e del sacrificio del Cristo: le Sue stelle disposte a forma di X “sembrano iscrivere in punti rutilanti di fuoco, nel cielo stesso, la cifra del Signore”, la cifra del Cristo cosmico (Ж), la ‘clessidra’ o doppia piramide riconosciuta nei millenni come l’Osiride celeste accanto all’amata Iside (Sirio), fonti di resurrezione per la nostra parte di universo. La Cintura di Orione (le tre stelle centrali riflesse in terra nelle 3 piramidi di Gizah), chiamati I Tre Re, interseca proprio ora il piano del nostro equatore celeste, fungendo da spartiacque spaziale dei nostri due emisferi: una sorta di Via di Mezzo a tre fuochi.
        E riguardo al Rapporto Cancer-Capricornus-Sirio: “Cancer-Capricornus-Saturno (che esprimono l’energia di Sirio) rendono possibile all’aspirante di percorrere il Sentiero della purificazione, o della prova. Queste energie focalizzano e qualificano quella emessa dalla Gran Loggia dell’Altissimo su quel Sole remoto. Tramite la Gerarchia, esse piovono sulle moltitudini umane, e permettono alla unità, presente in quelle masse, di ‘isolarsi, voltare le spalle al passato e trovare la propria via su quel tratto di Sentiero in cui impara a sentire’.” Parola chiave: Sensitività. (Da: A. A. Bailey, Astrologia Esoterica, pp. 466-7). Sirio, la ‘via maestra’ ritrovata, è dunque la controparte ‘femminile’ o ricettiva del Gigante celeste Orione ed è l’asse cardinale Cancer-Capricornus che vede la presenza di tale Magnete nel suo Campo (allineamento tra Sole e Sirio il 6 luglio e con la Terra il 5 gennaio).
        [5] Il simbolismo della stella del nord è chiaro e il potere che emana è ‘penetrante’. Sembra suggerire l’idea di una stella conduttrice, un grande magnete e faro che guida i ‘pellegrini’ sul sentiero del mondo, quello della Giusta Direzione, del ritorno alla casa del Padre-Sole e di qui alle sfere cosmiche:
        “La concentrazione sulla Stella Polare fa conoscere le orbite dei pianeti e delle stelle […] questo sutra è la chiave per intendere lo scopo del sette e del dodici, su cui basa qualsiasi processo creativo.”
        (dallo stesso post di cui sopra)

        Mi piace

  1. Quindi … il Natale … e poi l’Epifania …
    https://amicidimauro.wordpress.com/2017/01/04/la-befana/#comment-12181
    farebbero parte d’UNA bellissima favola
    raccontata da …
    https://dany90dinozzo.wordpress.com/?s=Mamma+mia
    🙂

    “Betelgeuse, simmetrica alla luminosissima Rigel, rispetto alla Cintura dei Tre Re o incrocio della X di Orione, mantiene nel suo potentissimo campo magnetico, quale “Madre del mondo” celeste, tutte le stelle a noi note, nel Braccio di Orione” …
    (Dalla medesima fonte)

    Mi piace

  2. LEI …
    … “L’aver voluto far rappresentare l’unicità di questa splendente e magnifica stella dalla Dea Iside, una Donna, sembra infine essere stata una deliberata e chiara testimonianza dei fondatori della civiltà umana ad onorare, rispettare e ad amare la femminilità e l’eterno femminino di tutte le Donne, portatrici dell’affascinante mistero del Divino e dell’Amore che è all’origine della Vita e della sua rigenerazione.” …
    (Fonte: https://beautiful41.wordpress.com/2010/12/21/21-sirioiside-la-stella-di-natale-e-capodanno/)

    Mi piace

    1. Dunque sarebbe questa la semplice verità …
      anche … sulla famosa trinità …
      … “Sirio è riportata nei primissimi registri astronomici, conosciuta presso gli antichi egizi col nome di Sopdet; durante il Medio Regno, gli egizi basavano il loro calendario sul sorgere eliaco di Sirio, ossia il giorno in cui la stella diventava visibile all’alba poco prima che la luce del Sole la oscurasse in cielo, che all’epoca coincideva con il prossimo arrivo delle inondazioni annuali del Nilo e del solstizio,[26] dopo circa 70 giorni in cui la stella non era stata visibile nei cieli.[27] Il capodanno egizio cadeva in estate, nel giorno detto 1 Thoth, corrispondente all’odierno 29-30 agosto. Tra gli egizi il geroglifico spdt, per indicare questa stella (Sothis, nella traslitterazione greca) mostra una stella e un triangolo; nella mitologia egizia, Sothis era identificata con la grande dea Iside, che formava una trinità con il marito Osiride e il loro figlio Horus.” …
      (Fonte:https://it.m.wikipedia.org/wiki/Sirio)

      Mi piace

      1. In conclusione …
        https://gilgameshdisumer.wordpress.com/?s=Conclusione+
        nell’Egitto dalla millenaria, antica, tradizione,
        Sirio era, della Dea Iside, la rappresentazione …

        Ella, con Osiride (Orione)
        suggellò la mistica unione
        da cui nacque Horus, il figlio splendente …
        proprio come il Sole …
        http://www.tuttostoria.net/storia-antica.aspx?code=1036

        Ed ecco come, semplice-mente,
        è nato pure il mito della trinità
        spacciato … per verità …
        da chi soffre, terribil-mente,
        di dipendenza … dalla religione …
        è, perciò, ha smarrito la via … per la …
        https://amicidimauro.wordpress.com/2018/01/04/realizzazione/
        🙂

        Mi piace

  3. MATER DEI
    “Nel 536 l’imperatore Giustiniano (483-565) ordinò la chiusura dell’ultimo tempio di Iside, situato nell’isola di File sul Nilo ai confini con la Nubia, e lo fece trasformare in una chiesa cristiana.
    Era finito per sempre il culto della “Dea dai molti nomi”?
    Nel 431 i vescovi cristiani si erano riuniti ad Efeso, la città sacra alla dea Artemide, una delle manifestazioni della Grande Madre. Il Concilio decretò che Maria, madre di Gesù, doveva essere chiamata Theotokos, Mater Dei, Madre di Dio. L’antico titolo della grande dea Iside.” …
    http://www.maat.it/livello2/iside-01.htm

    Mi piace

      1. Dai … ormai lo sa ogni bambino …
        non c’è più bisogno della religione,
        per accertare che il faraone,
        inseguiva un doppio destino …

        “Il destino finale del faraone poteva essere:
        salire sulla barca di suo padre Ra, dio Sole (di giorno);
        o trasformarsi in una stella (Sirio) e divenire eterno”,
        dopo l’unione con la costellazione di Orione/Osiride …
        (durante la notte …)
        http://www.egittoantico.net/2015/07/i-testi-delle-piramidi.html

        Mi piace

    1. “Un’ipotesi fantasiosa?

      Leggendo i Testi delle piramidi di Unas, Bauval si ritrovò a riflettere su alcuni brani dove il sovrano dichiara che il suo spirito “è una stella”. Questa affermazione è solo una metafora per indicare la sua immortalità oppure va presa letteralmente? Negli stessi testi vi sono precisi riferimenti alla costellazione di Orione: «O Re, tu sei la grande stella, compagno di Orione, che attraversa il cielo con Orione».

      Si sa che la costellazione di Orione era sacra per gli antichi egizi, i quali la identificavano con la dimora del dio Osiride, il sovrano del regno dei morti e compagno di Iside. Bauval si chiese se questi riferimenti a Orione, che oltretutto si trova in una regione stellare relativamente vicina al Cane Minore e quindi a Sirio, non potessero essere la chiave per risolvere il mistero delle piramidi.”

      (Fonte: http://planet.racine.ra.it/testi/egizi.htm)

      Mi piace

  4. C’è un’altra Lei …
    che volentieri conoscerei …
    poiché Ella, come ME,
    non crede a ciò cui credi “te” …

    … “La costellazione di Orione nacque con i Sumeri, che videro in essa il loro grande eroe Gilgamesh che combatteva contro il Toro del Cielo. Il nome sumero di Orione era URU AN-NA, che significa luce del cielo. Il Toro era GUD AN-NA, toro del cielo.
    (Fonte: http://www.antikitera.net/news.asp?ID=13215&TAG=Sumeri&page=)

    Gilgamesh era l’equivalente sumero di Eracle,
    il che ci porta a un altro rompicapo ..
    https://gilgameshdisumer.wordpress.com/gilgamesh/

    Essendo il più grande eroe della mitologia greca,
    Eracle merita una costellazione della brillantezza di questa …
    https://dany90dinozzo.wordpress.com/2016/12/12/ercole/
    ma in realtà gli è assegnata una zona di cielo molto più scura.

    “È possibile, allora, che Orione, in realtà,
    altro non sia che Eracle sotto mentite spoglie?

    Potrebbe essere, se si pensa che una delle fatiche di Eracle fu quella di catturare il toro di Creta e che in cielo è raffigurato un combattimento tra Orione e il Toro. Tolomeo lo descrisse con un bastone e una pelle di leone, entrambi noti attributi di Eracle, e così è rappresentato nelle vecchie carte astrali. Ma, nonostante queste circostanze, nessun mitologo accenna a una possibile connessione fra questa costellazione ed Eracle.” …
    https://farfallinalibera85.wordpress.com/2007/07/11/orione-la-mia-costellazione/

    Mi piace

  5. Capito gente?
    Non ancora?
    Non fa niente …

    Come dite?
    Preferite continuare a credere …
    https://inconoscibile.wordpress.com/monoteismo/
    cieca-mente … a …
    https://iosonoiltuose.wordpress.com/2016/11/17/gesu/

    Certo potete farlo … eterna-mente …
    https://astronascenteblog.wordpress.com/2018/08/13/eternita/
    poiché è assolutamente certo che, prima o poi,
    si stancherà di “star” … lassù ….
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=491695564583823&id=216986662054716

    Mi piace

  6. Grazie alla tua Clessidra,
    ora mi è è chiara, anche, finalmente,
    la teoria dell’Eterno Ritorno …

    « Questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente piccola e grande cosa della tua vita dovrà fare ritorno a te, e tutte nella stessa sequenza e successione – e così pure questo ragno e questo lume di luna tra i rami e così pure questo attimo e io stesso. L’eterna clessidra dell’esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello della polvere![4] »

    (Fonte: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Eterno_ritorno)

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...