VERSO LA LUCE

 

L’umanità,

più o meno consapevolmente,

si sta recando, inevitabilmente,

individualmente, verso la luce …

senza però sapere, precisa-mente,

chi la conduce …

 

Quel luogo immaginario,

più volte descritto in ogni mio diario,

dicono sia stato visitato

da moltissima gente del passato,

ma non mancherebbe neppure

chi affermerebbe d’esserci stato di recente …

 

Si tratta, probabilmente, semplice-mente,

d’un viaggio immaginario della mente,

la quale cerca poi di descrivere, puntigliosamente,

quel che ha creduto d’aver sperimentato,

basandosi sul proprio livello di coscienza …

 

Per questo esisterebbero tanti racconti

della medesima esperienza …

si sa, ci vuole pazienza,

ma l’energia che inesorabilmente avanza,

consentirà ad ognuno di fare le scelte corrette

per raggiungere quella destinazione

ove accade, magica-mente, la sacra unione!

 

Ma della Luce (Amore,Verità) qual è il significato più profondo?

La Vita è la Luce, per gli uomini.

E la Luce splende sempre nel buio,

ed il buio, per quanto grande sia,

non la può comprimere.

Questa è la Luce della Verità

che illumina ogni individualità che giunge in questo mondo.

Ancora un poco e non mi vedrete più, poiché debbo tornare lassù,

e poi un poco ancora e mi vedrete di nuovo quaggiù.”

(Giovanni 16,16)

GNOSTICISMO

… “Questa Luce è la stessa che, secondo la Genesi, dischiuse la creazione dell’Universo, la splendente bellezza … ‘e luce fu’, quando la divinità creatrice la chiamò per nome. Questa stessa luce è ciò che dischiude un mondo completamente diverso in ogni individuo, ogni ‘io’, che brancola nel buio dell’inconsapevolezza. E di questa Luce Gesù parla, infatti,  incessante-mente, a chi è in grado d’intenderla – alle anime, cioè, che hanno ritrovato in se stesse quella luce che le illumina ogni volta che vengono al mondo, rinascono (resuscitano dalla morte dell’ego, ascendendo ad una nuova consapevolezza). Probabilmente già negli stessi anni in cui Gesù insegnava, e sicura-mente negli stessi decenni in cui vennero scritti e cominciarono a diffondersi i vangeli, un altro ponte tra le tradizioni iniziatiche egizie ed ebraiche e la cultura greco-romana andava costituendosi nella Gnosi (conoscenza), ampia e molteplice corrente di pensiero esoterico, sorta non si sa quando, che a partire dal II secolo si compenetrò nel cristianesimo portandovi impulsi spirituali di cui gli evangelisti, Giovanni soprattutto, subirono certamente l’influsso.” …

 (Fonte: Igor Sibaldi, “Il codice segreto del vangelo”. © 2005 Sperling & K. Ed., pag. 86-89, stralcio)

LA TRINITÀ?

“Buona parte degli autori gnostici insegnavano che l’umanità si divide in tre parti, a ciascuna delle quali il mondo appare diverso, e a ciascuna delle quali tocca una diversa sorte: gli ilici (dal greco hyle, materia), in grado di percepire soltanto le evidenze concrete della realtà, e destinati al nulla; gli psichici (da psykhe, anima), in perenne tensione tra la percezione di quelle stesse evidenze, che essi avvertono come insufficienti, e la percezione di realtà superiori, a cui essi possono giungere soltanto attraverso una domatura delle proprie passioni; e gli pneumatikòi (da pneuma, spirito), in grado di percepire senza sforzo le realtà superiori, e perciò liberi dai vincoli di qualsivoglia legge o autorità di questo mondo. Tre livelli, tre gradi d’umanità con tre diversi destini, tre mondi della percezione: si scorge bene la comune matrice egizio-ebraica. Se Gesù non proveniva da una scuola gnostica, di certo non era estraneo alle correnti di cui la Gnosi si alimentò. Ma a differenza di ciò che ritennero poi gli gnostici cristiani, secondo Gesù non è tanto l’umanità a dividersi in tre parti, una sola delle quali – gli pneumatikòi – si salverà certamente: ma è l’uomo, ogni uomo, ad avere in sé tutte le tre parti, tutte e tre costitutive: l’Io pneumatikòs, e la componente psichica in perenne tensione, e la componente ilica, da cui sempre deve imparare a staccarsi, e da cui sempre, al contempo, dipende il suo rapporto con la realtà del mondo.

(Fonte: Igor Sibaldi, “Il codice segreto del vangelo”. © 2005 Sperling & K. Ed., pag. 89-90, stralcio)

3 risposte a "VERSO LA LUCE"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...