SI PARTE!

 

Che bello,

curiosando tra le stelle,

ho scoperto una storia proprio bella,

 sul dio Apollo

e Artemide, sua sorella gemella!

(Anche identificati col Sole e la Luna …)

 

Due nomi, quelli sopra citati

noti alla dotta ed acculturata gente,

 dalla NASA pure adottati

per portare l’uomo, prima,

ed a breve pure la donna,

fuori dal pianeta Terra,

verso la spazio sconfinato …

 

Ma i soldi necessari,

con la crisi sempre incombente,

 dove li avrebbero trovati?

 

Si chiede, ingenua-mente, la gente …

 

Non ci sono problemi, sono illimitati!

avrebbe rivelato il presidente,

scoprendo le proprie carte:

 

L’America si sta preparando

a sbarcare, finalmente, su Marte!

 

Meno male, si parte!

Per una nuova, affascinante, destinazione,

anche se, sincera-mente, IO preferisco star qui,

in compagnia della mia semplice arte!

14 risposte a "SI PARTE!"

    1. Noi continuiamo a viaggiare col pensiero,
      piano piano …
      poiché grazie ad esso possiamo raggiungere chiunque,
      in un solo istante, in ogni luogo …
      vicino o lontano …

      “Il pensiero è al di sopra dello spazio. Questo è il motivo per cui viaggia velocissimo, neppure la luce si propaga alla stessa velocità. Non ha bisogno del tempo per muoversi, lo spazio per lui non esiste. Puoi essere qui, pensare a qualcosa, e quel pensiero determinare un accadimento in un luogo lontano da te, dall’altra parte della Terra.”
      (Fonte: https://www.fisicaquantistica.it/evoluzione-personale-e-consapevolezza/la-natura-della-mente-osho)

      "Mi piace"

      1. Iniziano i lanci di nuove sonde,
        primi gli emirati arabi …
        https://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/al-amal-razzo-emirati-marte-giappone-56b7e5c7-58eb-42a9-a235-3cad6a86f443.html

        “A riprova che la missione al-Amal – la cui durata sarà di due anni, per un costo complessivo stimato di 200 milioni di dollari – non è soltanto una dimostrazione della nuova capacità tecnologica del paese arabo, ma che il governo è mosso anche da un reale interesse nei confronti dei risultati scientifici che potrà ottenere.

        Il lancio della sonda emiratina sarà il primo dei tre verso Marte previsti per questa estate, quando il Pianeta Rosso si trova in una posizione particolarmente favorevole rispetto alla Terra. A seguirla, entro la finestra di lancio aperta fino a metà agosto, saranno la missione cinese Tianwen-1, con un orbiter, un lander e un rover (al momento, il lancio è fissato per il 23 luglio) e la statunitense Mars 2020, con il rover Perseverance (il cui lancio ora è fissato per il 30 luglio, dopo alcuni spostamenti in avanti della data). Rinviata al 2022, invece, la missione europeo-russa ExoMars.

        Uno degli obiettivi di al-Amal è infatti capire quale può essere stato il processo che ha fatto perdere al pianeta gran parte della sua atmosfera, un tempo molto più densa e ricca di acqua di quella attuale.”

        (Fonte: https://www.lescienze.it/news/2020/07/13/news/missione_marte_emirati_arabi_amal_hope_sonda_lancio-4759539/)

        "Mi piace"

    1. Terzi gli americani …
      “La Cina entra così nella nuova corsa per Marte, a pochi giorni dal lancio della sonda Hope degli Emirati Arabi Uniti e precedendo di circa una settimana il lancio del nuovo rover della Nasa, Perseverance.

      La sonda Tianwen-1, il cui nome significa “ricerca della verità celeste” ha cominciato così il suo viaggio verso Marte, dove l’arrivo è previsto nel febbraio 2021 prevede di portare sia un veicolo nell’orbita marziana sia un rover destinato a esplorare la superficie grazie a 13 strumenti. L’obiettivo è studiare l’atmosfera marziana, la struttura interna e la superficie del pianeta, con una particolare attenzione alle tracce della presenza di acqua e a eventuali segnali di forme di vita.”
      http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Spazio.-Partita-la-missione-cinese-Tianwen-1-diretta-su-Marte-2e1d3055-cf34-41ff-ab43-0d55578b2d2e.html

      "Mi piace"

  1. C’è vita su Marte?
    “Combinando simulazioni, dati di missioni spaziali che hanno identificato l’acqua nel sottosuolo di Marte, e studi sugli ecosistemi delle grotte sotterranee sulla Terra, i ricercatori ipotizzano che le radiazioni cosmiche, che possono penetrare diversi metri sotto la superficie, potrebbero innescare reazioni chimiche in grado di fornire energia a eventuali forme di vita.”
    http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Marte-possibile-la-vita-nel-sottosuolo-Nuovo-studio-alla-vigilia-della-missione-Perseverance-Nasa-cbd99dc3-cbdf-47b9-9647-e3037d18f9f6.html

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...