L’ENTRONAUTA

L’ho appreso curiosando, con assoluto stupore,

è un entronauta chiunque abbia il coraggio

d’iniziare l’avventuroso viaggio interiore

alla scoperta della luminosa stella che brilla in ogni cuore …

Chi la trova comprende anche, istantaneamente,

perché ho scelto, per questo blog,

il titolo di “Astro Nascente” …

Il viaggio parte dall’esterno,

con un “io” solo e confuso, smarritosi nel firmamento,

il quale, inconsapevolmente, si dirige verso verso l’interno

dove incontra l’altra parte di Sé, più saggia ed accondiscendente,

che col Tutto è collegata eternamente …

Quello è il momento in cui, il “piccolo io”,

comprende, finalmente, che la trascendenza

sta semplicemente al di là dell’immanenza

(rappresentata dalla sconfinata conoscenza,

prodotta nei millenni dall’umanità …

compresa l’entronautica, una nuova scienza …)

e perciò apre, completamente, le porte della mente

consentendo l’ingresso della supercoscienza …

la quale, beata-mente,

abbandonata ogni superata verità,

già pensa alla prossima esperienza …

chiedendosi se valga ancora la pena

ripetere la lezione della dualità …

SORRIDIAMO

Lo so poiché Sono molto curioso,

tantissima gente aspetta … la tempesta perfetta!

Emozionale, ovviamente …

che, con grande fragore,

alzerà un vento, talmente impetuoso,

che non mancherà di provocare,

in ogni mente inconsapevolmente dormiente,

disorientamento e forte scalpore …

È giunto il momento, per chiunque,

di sperimentare quell’energia travolgente

che si sviluppa, interiormente,

incredibilmente, improvvisamente, inaspettatamente,

in modo assolutamente naturale,

quando, personalmente,

ci si reca al di là del bene e del male …

 Solo allora, sempre nel presente,

gli opposti della polarità (cuore e mente)

si riuniscono, miracolosa-mente,

al centro d’una nuova realtà,

ove vige l’indissolubile principio di neutralità …

Corpo e spirito si fondono, completamente,

ri-creando quella meravigliosa unicità

(l’incontro con la propria divinità)

che ciascuno aveva abbandonato, temporaneamente,

per identificarsi in una falsa personalità (io/ego)

Da quell’istante si tornerà a scegliere,

stavolta consapevolmente,

se lasciarsi andare al lento scorrere dell’esistenza …

oppure continuare ad opporvi resistenza

costringendosi a sopravvivere nell’emergenza …

Noi che lo sappiamo già sorridiamo,

al Sole … che sempre torna dopo la bufera,

ripensando al forte vento del cambiamento

che sta spazzando via la vecchia era …

per lasciare il posto alla nuova,

contraddistinta da un’umanità più compassionevole,

gioiosa e sincera …