BUONE FESTE!

 — 

Ho chiesto, recente-mente, ad un anziano conoscente:
Quali festività ci sono dopo il Ferragosto?

Quello, serena-mente, m’ha risposto:
“Niente d’eccezionale …
io aspetto, pazientemente, il “Santo Natale!

Ma con lui non era d’accordo la sua consorte,
la quale, evidentemente …

… particolarmente devota alla cattolica religione,
ha accennato a “Tutti i Santi”,
all’Immacolata Concezione,

a “Santa Lucia”,

a “Santo Stefano” …

… ed a “San Silvestro”,
colui il quale agli ebrei avrebbe detto:

“Il Messia da voi atteso è venuto,
il suo regno è stato costituito,
negate, ora, se volete, la luce del Sole” …

Con quest’ultimo si chiude l’anno vecchio,
e si apre quello nuovo, incandescente,
nel quale c’è chi confida piena-mente,
per il ripristino dell’amato … ambiente!

Cosa che, ovviamente,
per poter accadere, vera-mente,
dovrà essere preceduta, necessariamente,
dalla trasformazione dell’inconsapevole mente
la quale, finalmente, cesserà d’attendere
che qualcuno arrivi da lassù …

Poiché ora lo sappiamo, grazie alla scienza …
a parte le comete gli asteroidi,
ed altri rifiuti spaziali (satelliti in disuso)
null’altro scenderà che favorirà
l’evoluzione della coscienza …

Cosa, questa, che sai anche Tu …
che ancora aspetti Gesù …
e che sa, perfettamente, la gioventù,
la quale di ciò che è vecchio, superato,
si libera facilmente, poiché ha capito …
a differenza di chi, avanti con gli anni,
al passato, facilmente, rimane attaccato,
precludendosi del mondo e dell’infinito …
una nuova, meravigliosa visione,
decisamente più affascinante,
rispetto a quella, favolosa, esilarante …

… raccontata da ogni superata tradizione!

Insomma, neanche se ve lo dicessi,
probabilmente, credereste …
che c’è ancora tanta gente che non vede l’ora
d’augurare, gioiosa-mente: “Buone Feste!

AVRÒ CURA DI TE …

La cura della nostra casa comune

ha detto il Papa

… dev’essere una preoccupazione di tutti e non oggetto di contrapposizione ideologica fra diverse visioni della realtà, né tantomeno fra le generazioni, poiché ‘a contatto con la Natura – come ricordava Benedetto XVI -, la persona ritrova la sua giusta dimensione, si riscopre creatura, piccola ma al tempo stesso unica, ‘capace di Dio’ perché interiormente aperta all’Infinito’.

‘La custodia del luogo che ci è stato donato dal Creatore per vivere’ non può dunque essere trascurata, né ridursi ad una problematica elitaria.

I giovani ci dicono che non può essere così, poiché esiste una sfida urgente, a tutti i livelli, di proteggere la ‘nostra casa comune’ e ‘di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale'”
(https://qds.it/ambientalista-e-antipopulista-la-linea-di-bergoglio/)

A questo punto qualcuno si chiederà: “Perché Bergoglio si preoccupa dell’ambiente, trascurando, apparentemente, la spiritualità?
Non è forse credente? Esiste Dio, vera-mente? Qual è la verità?
(https://gilgameshdisumer.wordpress.com/?s=Anche+dio)

“Dire che Dio esiste non è propriamente corretto, semplicemente perché tutto ciò che esiste è Dio. Dio è l’esistenza. L’esistenza è Dio.
(https://15zen.net/osho-esistenza-dio/)

Di conseguenza, logicamente, “Natura” può, serenamente,
essere definito un altro nome di Dio!

“Assimila sempre più natura, rilassati sempre di più con lei, quando ci riuscirai, vedrai, non sarà necessario trovare nessun altro tempio:

la Natura è il tempio di Dio.”

(https://oshoite.blogspot.com/2018/07/la-natura-e-il-tempio-di-dio.html)