Quando ami la presunta altra metà

(cioè quella che pensi essere la tua anima gemella …)

senza prima amare te stesso, profondamente,

non stai amando, stai ancora cercando … attraverso la mente,

d’andare oltre la dualità tipica dell’immanente …

 

Ecco perché ancora ti senti prigioniero

della dura realtà che hai creato inconsapevolmente,

agendo egoistica-mente …

 

Non ti preoccupare, dopotutto, come Me,

anche Tu sei qui per imparare …

e ci riuscirai, comprenderai cosa significa Amare,

se lo farai senza possedere abbandonandoti al tuo Sé …

 

Allora, sostanzialmente, ti renderai conto che

sono due le fasi attraverso cui, finalmente,

hai potuto conoscere il vero Amore:

la prima quando sei nato,

semplicemente per continuare a fare esperienza …;

la seconda quando, un giorno d’una vita imprecisata,

ti sei risvegliato in un’altra dimensione di coscienza …

staccandoti per un solo istante dal mondo materiale

per ispezionare quello immateriale …

dove non esiste divisione tra bene e male …

 

Ma sarà stato solo un attimo …

poi, con infinita pazienza,

ti sei dovuto adattare nuova-mente …

a stare “con i piedi per Terra”

mentre imparavi a colloquiare gioiosamente

con la tua Vera Essenza

 

(Dedicata a TE … che Sei l’altra parte di ME …)

 

Ci siamo NOI …

lassù, tra le stelle …

e poi VOI,

coi piedi piantati per Terra …

 

Siamo tutti fratelli e sorelle

ed insieme stiamo cercando

di metter la parola fine …

… all’abominevole guerra …

 

UN MIRACOLO

… <<La dualità è da sempre stata al vostro servizio per insegnarvi a camminare come due anche se siete UNO. Voi, come esseri singoli, come coscienza planetaria, come fratelli e sorelle, come genitori e figli, come insegnanti e allievi, state andando verso un cammino che non può fare a meno di considerare la frequenza dell’Ascensione. Vi chiediamo, quindi, per camminare in maniera serena e concentrata, l’uno accanto al’altra, nel modo migliore possibile, di considerare la dualità come qualcosa di magnifico, qualcosa di straordinario. Un miracolo. Uno che si fa due per amarsi ancora di più. Fatelo, fatelo, fatelo. Questo è un punto fondamentale. Fatelo come genitori, all’interno della coppia: siete UNO che è diventato DUE per amarsi. Fatelo.

BASSA FREQUENZA

Noi siamo il vento d’Amore che è con voi e rompe la roccia più solida, quella che vi trattiene. La roccia più solida, credeteci, nasce sempre quando voi non perdonate. È la mancanza del perdono la bassa frequenza che crea la roccia che v’impedisce di conoscere tutte le meraviglie che sono a vostra disposizione. È la mancanza del perdono – ed intendiamo sottolineare l’importanza della parola mancanza, intesa come un vuoto – che vi fa precipitare e che genera la roccia alla quale voi vi aggrappate pensando che sia solida. Ma non lo è. Noi siamo il vento d’amore perché nei nostri cuori siamo ben consapevoli che è la frequenza del Verbo quella che spazza via ogni cosa. Capite come genitori quante responsabilità avete? Dovete essere concentrati. Dovete essere presenti. Dovete essere sempre assolutamente sinceri l’uno con l’altro. E non dovete mai, mai, mai evitare di perdonare.>> …

 (Fonte: Paola Borgini, “Il libro della forza e del nutrimento”. © 2016 Ed. Stazione Celeste, pag. 29)